PROGETTO ITACA – AVVISO DI RECUTAMENTO DI ESPERTI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA ALL’ATTUAZIONE DELLE ATTIVITA’

Indagine di mercato per il servizio di assistenza all’attuazione delle attività

Progetto «Itinerari Turistici ACcessibili e Aperti – ITACA» PP8 – Cooperativa Sociale Cellarius – Programma IT-FR MARITTIMO 2014-2020

Luglio, 2017

Introduzione

La cooperativa Cellarius è partner del progetto ITACA con Società della Salute di Pisa (Capofila), Confcommercio La Spezia, Office Municipal du Tourisme de la Ville d’Ajaccio, Radio Monte Serra s.r.l. – radio Toscana, RCF Méditerraneé Partner 6, Regione Sardegna.

Il progetto ITACA intende valorizzare un’idea di turismo innovativo e sostenibile promuovendo l’accessibilità per tutti i cittadini come valore qualificante di competitività e inclusività per le imprese e i territori, attraverso la messa a punto di iniziative di sviluppo di prodotti eco-turistici, come strumento d’identificazione assegnato agli operatori del settore turistico alberghiero, artigianato e agro-alimentare impegnati in un percorso di qualità e sostenibilità. L’obiettivo generale è l’aumento della competitività internazionale delle micro e PMI nel turismo sostenibile, attraverso lo sviluppo di un marchio turistico comune delle spazio transfrontaliero di ospitalità accessibile. Il progetto inoltre mira a realizzare una campagna di comunicazione istituzionale mirata per la diffusione e la condivisioni di informazioni sull’accessibilità di territori e servizi, in particolare per le persone diversamente abili.

Output principali sono:

1 Marchio turistico transfrontaliero di ospitalità accessibile,

4 Bandi per imprese turistiche,

1 Portale web e App con Mappa di itinerari di turismo accessibile,

1Protocollo congiunto per gli enti e gli operatori turistici delle 5 regioni,

4 Itinerari turistici transfrontalieri,

4 Laboratori congiunti per gli itinerari transfrontalieri.

Il progetto intende valorizzare esperienze esistenti a livello regionale ma per la prima volta intende creare strumenti stabili a livello transfrontaliero di promozione turistica e qualificazione dei servizi, oltre che una mappatura dell’area di cooperazione coinvolgendo enti pubblici, PMI e microimprese, Camere di commercio, Associazioni di categoria ONG, associazioni di consumatori.

Durata del progetto

Il progetto ha una durata di 2 anni a partire dal 01 marzo 2017.

Piano di lavoro per Componente

Componente 1 – GESTIONE DEL PROGETTO

La Componente 1 prevede tre azioni: 2.1 Gestione 2.2 Monitoraggio, 2.3 Rendicontazione

L’obiettivo della fase è la corretta gestione del progetto dal punto di vista tecnico finanziario, assicurando il monitoraggio su tempistica, attività, prodotti e risultati del progetto, oltre un’efficiente gestione finanziaria assicurando trasparenza, correttezza delle procedure, equilibrio transfrontaliero e suddivisione dei compiti nel piano d’azione secondo competenze mirate, nel pieno rispetto delle regole del programma operativo. Un comitato di pilotaggio transfrontaliero viene istituito per la gestione del progetto, presieduto dal Capofila, con la partecipazione di tutti i partner.

Ciascun partner nomina un project manager, un responsabile finanziario, un responsabile comunicazione, creando gruppi di lavoro tematici transfrontalieri che riportano l’avanzamento delle attività al Comitato di Pilotaggio.

Componente 2 – COMUNICAZIONE

La fase di comunicazione si sviluppa in modo continuo accompagnando in maniera integrata la fase di attuazione delle attività progettuali, predisponendo nel contempo la strategia di comunicazione e diffondendo output e risultati dell’intero progetto. La strategia di comunicazione vede il coordinamento del Capofila e l’attiva partecipazione dell’intero partenariato attraverso funzioni specifiche assegnate secondo competenze ed esperienze dei diversi partner. Il CdP approva il Piano di comunicazione e ciascuno dei prodotti verificandone l’ottemperanza alle regole  comunitarie e del Programma. Il piano di comunicazione vede la realizzazione di azioni di comunicazioni interna che riguardano lo scambio di informazioni all’interno del partenariato, per facilitare o scambio d’informazioni e la condivisione del processo decisionale; e di azioni di comunicazione esterna che riguardano le attività rivolte all’esterno del partenariato,inclusi tutti i soggetti target. Il target è rappresentato da: imprese e associazioni d’imprese del settore turismo, imprese e associazioni del settore commercio, tour operator e agenzie di viaggio, istituzioni regionali e locali delle 5 regioni, associazioni, ONG e imprese del terzo settore,  cittadini dell’area transfrontaliera Tutte le attività della Componente comunicazione vedranno il diretto coinvolgimento di soggetti portatori di disabilità, che saranno parte attiva e protagonisti nel raccontare esperienze, impressioni e opinioni. Le attività saranno coordinate da giornalisti e artisti dell’intrattenimento; lo stile di comunicazione sarà fresco, divertente, professionale ma non serioso, lontano  da ogni retorica e adatto a qualsiasi pubblico.

Componente 3 – ATTUAZIONE

Questa componente prevede metodologie e strumenti per l’attuazione del progetto ed è articolata in 4 azioni

- Creazione di un marchio turistico transfrontaliero (Responsabile: Capofila)

- Azioni di coinvolgimento delle imprese turistiche (Responsabile: Office du Tourisme Ajaccio)

- Mappa dell’offerta e dei servizi turistici transfrontalieri (Responsabile: Capofila)

- Sperimentazioni congiunte di itinerari di turismo accessibile (Responsabile: CFR)

L’approccio della componente è teso a valorizzare il profilo di accessibilità in termini di servizi offerti da imprese e località turistiche come fattore di competitività e di sviluppo economico per l’area, attraverso la creazione di un marchio di qualità. Ciascun partner contribuisce secondo esperienze e competenze. In particolare, i partner istituzionali sono responsabili della messa a punto di un processo congiunto che mira alla definizione di criteri e standard qualitativi sulla base di un’analisi socioeconomica circa la domanda e l’offerta di turismo accessibile dell’area. Confcommercio Pisa, Office du Tourisme de Bastia e Cooperativa Cellarius hanno il compito di coinvolgere operatori turistici e del terzo settore nel processo di adesione a1 marchio turistico dell’area, CFR e Radio Toscana contribuiscono alla messa a sistema delle informazioni, in complementarietà con quanto sviluppato nell’ambito della componente 2. Il gruppo di lavoro transfrontaliero garantisce in questo senso il coinvolgimento di adeguate professionalità e competenze, sia per quanto riguarda le attività di analisi, la definizione di criteri e standard qualitativi per la creazione del marchio, sia per quanto concerne le attività procedurali necessarie all’adeguato coinvolgimento delle imprese turistiche nel circuito di progetto e la successiva implementazione attraverso itinerari transfrontalieri.

Oggetto dell’avviso

La società Cooperativa Sociale Cellarius intende affidare ad un soggetto esterno un servizio di assistenza all’attuazione delle attività progettuali sopra richiamate e la realizzazione di specifici outputs di progetto.

In particolare le attività richieste sono le seguenti:

  • partecipazione ad attività di ricerca relative all’analisi domanda/offerta di turismo accessibile per i cittadini con disabilità, nell’area transfrontaliera che consiste in uno studio di marketing turistico su domanda e offerta, punti di forza e criticità dell’area in termini di accessibilità turistica dell’area transfrontaliera;
  • partecipazione al gruppo di esperti transfrontaliero che, come da decisione del Comitato di Pilotaggio del progetto, si dovrà occupare della redazione del  Disciplinare per l’ottenimento del marchio turistico dell’area sotto il profilo dell’accessibilità, per i cittadini con disabilità, dell’offerta turistica di luoghi e imprese turistiche e del supporto alla realizzazione del disciplinare in oggetto;
  • partecipazione alla stesura delle linee guida per coinvolgere gli attori chiave dei settori del turismo e della disabilità e dei territori, con specifico riferimento alla strategia di diffusione del marchio di progetto, cosiddetto piano degli stakeholder;
  • partecipazione alle attività di animazione nelle province costiere della Regione Sardegna (Associazioni, Enti Locali, Aziende Turistiche, ecc.) volta alla diffusione del marchio di progetto;
  • supporto alla realizzazione degli itinerari accessibili congiunti.

 

Lo svolgimento delle attività di cui sopra dovrà essere concordato con la società Cooperativa Sociale Cellarius e dovrà essere assicurato a partire alla data di inizio delle attività come indicato nel cronoprogramma.

Le attività progettuali si concluderanno il 28 febbraio 2019 e ogni attività e prodotto realizzato dovrà essere consegnato secondo il cronogramma del progetto, sulla base delle indicazioni del coordinatore e del management della società Cooperativa Sociale Cellarius.

Il contratto previsto è un contratto di consulenza, della durata di circa 20 mesi (fino alla conclusione dell’attività di progetto e della rendicontazione delle medesime attività), e con un articolazione e un compenso (indicativo) pari a €. 12.900,00 (dodicimilanovecento/00).

L’importo contrattuale verrà stabilito sulla base del profilo professionale del candidato prescelto, sulla base dell’esperienza professionale, del regime fiscale, delle regole di rendicontazione del programma, del budget disponibile e di ogni altro elemento che la Cooperativa Sociale Cellarius valuterà all’atto della stipula del medesimo contratto.

 

Requisiti generali

Possono presentare la candidatura al presente avviso, i soggetti in possesso del diploma di laurea – Lauree del Vecchio Ordinamento o specialistiche -Lauree specialistiche del Nuovo Ordinamento, attinenti il ruolo e profilo professionale richiesto purché in possesso di comprovata esperienza professionale nel settore della disabilità per favorire la realizzazione delle attività sopra descritte. Costituirà titolo preferenziale nella scelta l’avere svolto pregresse attività nel settore della disabilità del turismo accessibile.

 

Domanda

La proposta di collaborazione dovrà essere redatta in carta semplice, indicando, unitamente alle proprie generalità, il possesso dei requisiti sopra indicati, e inviate al seguente indirizzo: coop.cellarius@gmail.com, con allegato il cv entro il 3 luglio 2017.

Il presente avviso non costituisce invito a partecipare a gara pubblica, né proposta contrattuale, ma è finalizzato unicamente ad esperire indagine di mercato e pertanto, non vincola in alcun modo la COOPERATIVA SOCIALE CELLARIUS che, in qualunque momento potrà interrompere la presente procedura e intraprenderne di altre, senza che i soggetti istanti possano vantare alcuna pretesa.

Rapporto Contrattuale

I candidati selezionati verranno inquadrato con contratto di lavoro autonomo, ai sensi dell’art. 2222 del codice Civile.

 

Informazioni

Eventuali informazioni sul presente avviso potranno essere richieste via telefono al numero 070 7549898 o via mail all’indirizzo info@coopcellarius.it

 

 

 

About the author

Leave a comment

Post Comment