Cellarius


“Cellarius” è una cooperativa sociale di tipo b nata nell’ottobre 2006 da un progetto di reinserimento sociale e lavorativo rivolto a soggetti in condizione di svantaggio.
La Cooperativa è retta e disciplinata secondo i principi della mutualità e della solidarietà senza fini di speculazione privata; si propone lo scopo di perseguire l’interesse generale della comunità, la promozione umana e l’integrazione sociale dei cittadini ove emergano situazioni di disagio sociale, attraverso l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate come previsto dalla legge 381/91 (Art. 3 dello Statuto).
Nello specifico, favorisce e promuove il reinserimento sociale e lavorativo di soggetti svantaggiati (detenuti, ex tossicodipendenti, con o senza doppia diagnosi, sofferenti mentali, minori a rischio di devianza, disabili),  con l’obiettivo di creare reali opportunità di inclusione e di cittadinanza attiva, attraverso la collaborazione con diversi Servizi del territorio.
Nella sua organizzazione interna la cooperativa si è dotata di due settori specifici. Il primo prevede la progettazione, la realizzazione e la verifica dei percorsi di reinserimento implementati ed è coordinato dalla Psicoterapeuta, che si avvale della collaborazione degli Operatori di Inserimento Lavorativo (tutors) e dei Capicantiere, ciascuno con specifica formazione. Il secondo settore è quello delle attività produttive,  viene coordinato dal Presidente che si occupa dell’organizzazione dei lavori e del coordinamento del gruppo di lavoro, attraverso il supporto dei Responsabili di cantiere.
Per quanto riguarda il network sociale ed imprenditoriale, la Cooperativa Cellarius collabora, sin dalla sua costituzione con il Dipartimento per la Salute Mentale e il Servizio per le Dipendenze della Asl 8 Cagliari, l’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Cagliari, i Centri per l’impiego del territorio, i Comuni di Cagliari, Selargius, Elmas, Quartucciu, lo Sportello Orienta-Lavoro, di Cagliari e l’Università degli Studi di Cagliari.